Abbigliamento da lavoro Bartos

Condizioni di vendita

della società commerciale Martin Bartoš, con sede legale in U Stadionu 922, 271 01 Nové Strašecí, Repubblica Ceca,numero di identificazione: 44969881, iscritta nell’Albo professionale tenuto presso il Municipio della città di Rakovník, Repubblica Ceca, numero di riferimento del fascicolo ŽÚ/3033/2014 , per la vendita di prodotti tramite il negozio on-line situato all’indirizzo www.abbigliamentodalavorobartos.it

1. DISPOSIZIONI PRELIMINARI

1.1. Queste condizioni di vendita (in appresso le "condizioni di vendita") della società commerciale Martin Bartoš con sede legale in U Stadionu 922, 271 01 Nové Strašecí, Repubblica Ceca,numero di identificazione: 44969881, iscritta nell’Albo professionale tenuto presso il Municipio della città di Rakovník, Repubblica Ceca, numero di riferimento del fascicolo ŽÚ/3033/2014 (in appresso il “venditore”) regolano, in conformità con le disposizioni di cui all’articolo 1751, paragrafo 1, della legge n. 89/2012 Racc., codice civile della Repubblica Ceca, e successive modifiche e integrazioni (in appresso il "codice civile") i reciproci diritti e doveri delle parti contraenti derivanti a seguito del o sulla base del contratto di acquisto (in appresso il “contratto di vendita"), stipulato tra il venditore e un’altra persona fisica (in appresso l’“acquirente”) tramite il negozio online del venditore. Il negozio online è gestito dal venditore sulle pagine web che si trovano all’indirizzo Internet www.abbigliamentodalavorobartos.it (in appresso le “pagine web”) e questo tramite l’interfaccia delle pagine web (in appresso l’“interfaccia web del negozio").
1.2. Le condizioni di vendita non si applicano ai casi in cui una persona che intenda acquistare la merce dal venditore sia una persona giuridica o una persona fisica che nel momento in cui ordina la merce opera nell’ambito della propria attività imprenditoriale oppure nell’ambito dell’esercizio autonomo della propria professione. In tali casi si applicano le disposizioni della legge n. 89/2012 Racc.
1.3. Nel contratto di vendita è possibile pattuire clausole diverse da quelle contemplate nelle condizioni di vendita. Le clausole diverse nel contratto di vendita hanno la priorità sulle clausole delle condizioni di vendita.
1.4. Le clausole delle condizioni di vendita sono parte integrante del contratto di vendita. Il contratto di vendita e le condizioni di vendita sono redatti in lingua italiana. Il contratto di vendita può essere stipulato in lingua italiana.
1.5. Il venditore può modificare o integrare il testo delle condizioni di vendita. Tale disposizione non pregiudica i diritti e i doveri prodotti durante il periodo in cui era efficace il testo precedente delle condizioni di vendita.

2. ACCOUNT UTENTE

2.1. Sulla base della registrazione dell’acquirente realizzata sulle pagine web, l'acquirente può accedere alla sua interfaccia dell’utente. Dalla sua interfaccia dell’utente, l'acquirente può ordinare la merce (in appresso l’"account utente"). Ove consentito dall’interfaccia web del negozio, l'acquirente può effettuare l’ordine della merce anche senza registrazione servendosi direttamente dall'interfaccia del negozio online.
2.2. Durante la registrazione sulle pagine web e in sede di ordinazione della merce, l'acquirente è tenuto a fornire tutte le informazioni corrette e veritiere. In caso di qualsiasi modifica l'acquirente è tenuto ad aggiornare i dati riportati nell’account utente. Il venditore considera corrette le informazioni riportate dall’acquirente nell’account utente e in sede di ordinazione della merce.
2.3. L’accesso all'account utente è protetto da un nome utente e da una password. L'acquirente è tenuto a rispettare la riservatezza circa le informazioni necessarie per accedere al suo account utente.
2.4. L'acquirente non è autorizzato a consentire a terzi l'utilizzo dell'account utente.
2.5. Il venditore può cancellare l’account dell’utente, e questo soprattutto nel caso in cui l’acquirente non utilizzi il proprio account utente per oltre 24 mesi, oppure nel caso in cui l’acquirente violi i propri obblighi derivanti dal contratto di vendita (incluse le condizioni di vendita).
2.6. L'acquirente prende atto che l’account utente non è necessariamente accessibile in modo continuativo, in particolare tenuto conto della manutenzione necessaria degli strumenti hardware e software del venditore, eventualmente della manutenzione necessaria degli strumenti hardware e software di soggetti terzi.

3. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO DI VENDITA

3.1. Tutte le presentazioni dei prodotti disponibili nell'interfaccia web del negozio sono di carattere informativo e il venditore non è tenuto a stipulare un contratto di vendita relativamente a tale merce. Le disposizione di cui all'articolo 1732, paragrafo 2 del codice civile non sono applicate.
3.2. L’interfaccia web del negozio contiene le informazioni sulla merce, incluso l’indicazione dei prezzi dei singoli articoli e delle spese per la restituzione della merce nel caso in cui la natura di suddetta merce ne impedisca la restituzione tramite il comune servizio postale. I prezzi degli articoli sono comprensivi dell’imposta sul valore aggiunto e di tutte le spese associate . I prezzi degli articoli restano in vigore per tutta la durata della loro visualizzazione nella piattaforma web del negozio. Suddetta clausola non limita in alcun modo la facoltà del venditore di stipulare un contratto di vendita a condizioni pattuite individualmente.
3.3. L'interfaccia web del negozio contiene anche le informazioni circa i costi associati all’imballaggio e alla consegna della merce. Le informazioni sui costi associati all'imballaggio e alla consegna della merce riportate nell’interfaccia web del negozio sono valide soltanto nei casi in cui la merce venga consegnata all'interno del territorio della Repubblica italiana.
3.4. Per ordinare la merce, l'acquirente compila il modulo d'ordine disponibile nell'interfaccia web del negozio. Il modulo d'ordine contiene soprattutto le informazioni su:
  • 3.4.1.la merce ordinata (l’acquirente inserisce la merce ordinata nel carrello elettronico degli acquisti nell’interfaccia web del negozio),
  • 3.4.2.la modalità di pagamento del prezzo di vendita della merce, i dati sulla modalità richiesta di consegna della merce ordinata e
  • 3.4.3.le informazioni sui costi associati alla consegna della merce (in appresso congiuntamente l’“ordine").
3.5. Prima di inviare l’ordine al venditore all’acquirente è consentito di controllare e modificare i dati che ha inserito nell’ordine, e questo anche in relazione alla possibilità dell’acquirente di verificare e correggere gli errori creatisi durante l’inserimento dei dati nell’ordine. L'acquirente invia l'ordine cliccando sul pulsante "COMPLETA L’ORDINE". Il venditore ritiene corrette le informazioni inserite nell’ordine. Immediatamente dopo il ricevimento dell'ordine il venditore conferma all’acquirente l’avvenuta ricezione via posta elettronica, ovvero all'indirizzo di posta elettronica indicato dall’acquirente nell’account utente oppure nell'ordine (in appresso l’“indirizzo email dell'acquirente").
3.6. Il venditore è sempre autorizzato, a seconda della natura dell'ordine (quantità della merce, importo del prezzo di vendita, spese stimate di spedizione) a chiedere all’acquirente un’ulteriore conferma dell'ordine (ad esempio per iscritto o per telefono).
3.7. Il rapporto contrattuale tra il venditore e l’acquirente è perfezionato nel momento del recapito dell'accettazione dell’ordine che il venditore invia all’acquirente per posta elettronica all’indirizzo di posta elettronica dell’acquirente.
3.8. L'acquirente accetta l’utilizzo dei mezzi di comunicazione a distanza per la conclusione del contratto di vendita. I costi sostenuti dall'acquirente durante l'utilizzo dei mezzi di comunicazione a distanza in relazione alla conclusione del contratto di vendita (i costi della connessione Internet, le spese telefoniche) sono a carico dell'acquirente, laddove queste spese non differiscano dalla tariffa standard.

4. PREZZO DELLA MERCE E CONDIZIONI DI PAGAMENTO

4.1. L’acquirente può pagare al venditore il prezzo della merce e gli eventuali costi associati alla consegna della merce ai sensi del contratto nei seguenti modi:
  • tramite bonifico bancario a favore del conto del venditore n. DE40 2004 1144 0117 4036 00, tenuto presso la società banca comdirect (in appresso il “conto del venditore“);
  • senza contanti tramite il sistema di pagamento GoPay;
  • tramite carta di pagamento;
4.2. Insieme al prezzo di vendita, l'acquirente è tenuto a pagare al venditore i costi associati all’imballaggio e alla consegna della merce nell’ammontare pattuito. Ove non indicato esplicitamente altrimenti, con il prezzo di vendita si intendono anche i costi associati alla consegna della merce.
4.3. Il prezzo di vendita è pagabile entro 10 giorni dalla conclusione del contratto di vendita.
4.4. In caso di pagamento senza contanti, l'acquirente è tenuto a pagare il prezzo di vendita della merce unitamente al simbolo variabile (causale) del pagamento. In caso di pagamenti senza contanti, l’obbligo dell’acquirente di pagare il prezzo di vendita è assolto nel momento dell'accredito del relativo importo sul conto corrente del venditore.
4.5. Il venditore è autorizzato a richiedere il pagamento dell’intero prezzo di vendita ancora prima della spedizione della merce all’acquirente. Le disposizioni di cui all'articolo 2119, paragrafo 1, del codice civile non sono applicate.
4.6. Gli eventuali sconti sul prezzo della merce concessi dal venditore all'acquirente non sono reciprocamente cumulabili.
4.7. Qualora sia consuetudine nei rapporti commerciali, oppure sia previsto dalle disposizioni di legge generali applicabili, il venditore rilascia all’acquirente un documento fiscale – fattura relativamente ai pagamenti eseguiti sulla base del contratto di vendita. Il venditore è soggetto passivo dell’imposta sul valore aggiunto. Il venditore emette all’acquirente il documento fiscale – fattura che viene consegnato contemporaneamente con la merce.
4.8. A norma della legge sulla registrazione degli incassi il venditore è tenuto a rilasciare all’acquirente la ricevuta. Al contempo è tenuto a registrare online l’incasso realizzato presso l’autorità fiscale; in caso di guasto tecnico al più tardi entro 48 ore.

5. RECESSO DAL CONTRATTO DI VENDITA

5.1. L'acquirente prende atto che ai sensi delle disposizioni di cui all’articolo 1837 del codice civile non è possibile recedere dal contratto di vendita per la fornitura di articoli che sono stati personalizzati secondo le indicazioni dell’acquirente o di un’altra persona.
5.2. Qualora non si tratti del caso di cui all’articolo 5.1 delle condizioni di vendita oppure di altro caso in cui non sia possibile recedere dal contratto, in conformità con le disposizioni di cui all’articolo 1829, paragrafo 1, del codice civile, l’acquirente ha diritto di recedere dal contratto di acquisto, e questo entro quattordici (14) giorni dal momento del ritiro della merce, laddove nel caso in cui l’oggetto del contratto di vendita siano vari tipi di articoli oppure la fornitura di varie parti, tale termine inizia a decorrere dal giorno del ritiro dell’ultima fornitura della merce. Il recesso dal contratto di vendita deve essere inviato al venditore entro il termine di cui alla frase precedente. Per recedere dal contratto di vendita l’acquirente può servirsi del modulo Foglio di reclamo messo a disposizione dal venditore e che è allegato alle condizioni di vendita. L’acquirente può inviare, tra l’altro, il recesso dal contratto di vendita all’indirizzo dello stabilimento del venditore oppure all’indirizzo di posta elettronica del venditore info@abbigliamentodalavorobartos.it..
5.3. In caso di recesso dal contratto di acquisto ai sensi dell'articolo 5.2 delle condizioni di vendita, il contratto di vendita viene annullato con effetti ex tunc. L’acquirente deve restituire la merce al venditore entro quattordici (14) giorni dal recapito al venditore del recesso dal contratto di vendita. Qualora l'acquirente receda dal contratto di vendita, l'acquirente sosterrà i costi associati alla restituzione della merce al venditore, e questo anche nel caso in cui la merce, data la sua natura, non possa essere restituita per posta.
5.4. In caso di recesso dal contratto di vendita a norma dell'articolo 5.2 delle condizioni di vendita, il venditore restituisce il denaro ricevuto dall’acquirente per la merce + le spese per la consegna della merce corrispondenti alla modalità più economica di consegna della merce, entro quattordici (14) giorni dal momento del recesso dal contratto di vendita da parte dell’acquirente, e questo tramite bonifico sul conto indicato dal venditore nel modulo per il recesso dal contratto di vendita (nel Foglio di reclamo). Le spese per la consegna della merce sono rimborsate soltanto in caso di recesso completo dal contratto, ovvero se saranno restituiti tutti gli articoli compresi nell'ordine. Parimenti, il venditore è autorizzato a restituire le prestazioni fornite dall’acquirente già nel momento della restituzione della merce da parte dell’acquirente oppure in altra modalità, qualora l’acquirente converrà e con ciò l’acquirente non dovrà sostenere costi aggiuntivi. Qualora l'acquirente receda dal contratto di vendita, il venditore non è tenuto a restituire il denaro ricevuto dall’acquirente prima che l'acquirente gli abbia restituito la merce oppure prima che gli abbia dimostrato di aver inviato la merce al venditore.
5.5. Il venditore è autorizzato a compensare unilateralmente il diritto al risarcimento del danno arrecato alla merce a fronte del diritto dell’acquirente alla restituzione del prezzo di vendita.
5.6. Nei casi in cui l’acquirente è autorizzato conformemente alle disposizioni di cui all’articolo 1829, paragrafo 1, del codice civile, a recedere dal contratto di vendita, il venditore è altresì autorizzato a recedere in qualsiasi momento dal contratto di vendita, e questo fino al momento del ritiro della merce da parte dell’acquirente. In questo caso il venditore restituirà all’acquirente il prezzo di vendita senza indebito ritardo, e questo previo bonifico bancario sul conto indicato dall’acquirente.
5.7. Qualora unitamente alla merce l’acquirente abbia ricevuto un regalo, il contratto di donazione tra il venditore e l’acquirente viene concluso con clausola risolutiva laddove nel momento in cui ha luogo il recesso dal contratto di acquisto, perde di efficacia il contratto di donazione relativamente al regalo in questione e l’acquirente è tenuto a restituire al venditore anche il regalo fornito insieme alla merce.

6. TRASPORTO E CONSEGNA DELLA MERCE

6.1. Nel caso in cui la modalità di trasporto sia stata concordata sulla base di una richiesta specifica dell’acquirente, il rischio e gli eventuali costi aggiuntivi associati a tale modalità di trasporto sono a carico dell’acquirente.
6.2. Qualora il venditore sia tenuto ai sensi del contratto di acquisto a fornire la merce nel luogo stabilito dall’acquirente nell’ordine, l’acquirente è tenuto a ritirare la merce nel momento della consegna.
6.3. Nel caso in cui, per motivi imputabili all’acquirente, sia necessario consegnare la merce ripetutamente oppure in modo diverso rispetto a quanto indicato nell’ordine, l’acquirente è tenuto a rimborsare le spese associate alla consegna ripetuta della merce, rispettivamente le spese associate alla diversa modalità di consegna.
6.4. Nel momento del ritiro della merce dal trasportatore l’acquirente è tenuto a verificare l’integrità degli imballaggi della merce e, in caso di qualsiasi difetto, a comunicarlo immediatamente al trasportatore. In caso venga accertato che l’imballaggio non è integro a dimostrazione di una violazione non autorizzata della spedizione, l’acquirente non è tenuto a ritirare la spedizione dal trasportatore.
6.5. Gli altri diritti e obblighi delle parti relativi al trasporto della merce possono essere regolati dai termini di consegna speciali del venditore, ove rilasciati dal venditore.

7. DIRITTI DERIVANTI DALLA PRESTAZIONE VIZIATA

7.1. I diritti e gli obblighi delle parti contraenti relativi ai diritti risultanti dalla prestazione viziata sono regolati dalle disposizioni generali di legge applicabili (in particolare dalle disposizioni di cui agli articoli dal 1914 al 1925, dal 2099 al 2117 e dal 2161 al 2174 del codice civile e di cui alla legge n. 634/1992 Racc.sull a tutela del consumatore e successive modifiche e integrazioni).
7.2. Il venditore è responsabile nei confronti dell’acquirente per la mancanza di difetti della merce al momento del ritiro. In particolare, nel momento in cui l’acquirente ha ritirato la merce, il venditore è responsabile nei confronti dell’acquirente per il fatto che:
  • 7.2.1. la merce presenta le caratteristiche pattuite dalle parti e, in assenza di tale accordo, che la merce presenta le caratteristiche descritte dal venditore o dal produttore oppure quelle che l‘acquirente si aspettava riguardo alla natura della merce in base alla pubblicità da questi fatta,
  • 7.2.2. la merce è idonea allo scopo indicato dal venditore per il suo utilizzo oppure allo scopo per il quale di solito la merce di questo genere viene utilizzata,
  • 7.2.3. la qualità oppure la realizzazione della merce corrispondono al campione oppure al modello concordati qualora la qualità oppure la realizzazione siano state stabilite sulla base del campione oppure del modello concordati,
  • 7.2.4. la merce è della quantità, misura o peso corrispondenti e
  • 7.2.5. la merce è conforme ai requisiti prescritti dalle norme di legge.
7.3. Le clausole riportate nell’articolo 7.2 delle condizioni di vendita non si applicano alla merce venduta ad un prezzo inferiore a causa di un difetto, e per la quale è stato concordato un prezzo più basso, alla merce usurata la cui usura è causata dal normale utilizzo, nella merce usata al difetto corrispondente alla misura di utilizzo o usura che la merce aveva nel momento del ritiro da parte dell’acquirente, oppure qualora ciò sia conseguenza della natura della merce.
7.4. Qualora il difetto si manifesti entro sei mesi dal ritiro, vale che la merce non aveva difetti nel momento del suo ritiro. L'acquirente è autorizzato ad esercitare il diritto derivante dai difetti che si manifestano nei beni di consumo entro ventiquattro mesi dal ritiro.
7.5. L’acquirente esercita i diritti derivanti dalla prestazione difettosa viziata nei confronti dell’acquirente presso l’indirizzo del suo stabilimento.
7.6. Gli altri diritti e doveri delle parti relativi alla responsabilità del venditore per i difetti sono regolati dalla procedura di reclamo del venditore.

8. ALTRI DIRITTI E DOVERI DELLE PARTI CONTRAENTI

8.1. L'acquirente acquisisce la proprietà della merce all'atto del pagamento del prezzo completo di vendita della merce.
8.2. Il venditore non è vincolato nei confronti dell'acquirente da nessun codice di condotta ai sensi delle disposizioni di cui all’articolo 1826, paragrafo 1, lettera e) del codice civile.
8.3. Il venditore procede all’espletamento dei reclami dei consumatori per mezzo dell’indirizzo di posta elettronica info@abbigliamentodalavorobartos.it.. Il venditore invia all’indirizzo di posta elettronica dell’acquirente le informazioni sull’espletamento del reclamo dell’acquirente.
8.4. In caso di soluzione extragiudiziale delle controversie con i consumatori è competente l’Ispettorato ceco del commercio, con sede legale in Štěpánská 567/15, 120 00 Praha 2, n.id: 000 20 869, indirizzo Internet: https://adr.coi.cz/cs. La piattaforma per la risoluzione delle controversie online disponibile all’indirizzo internet http://ec.europa.eu/consumers/odr può essere utilizzata per la risoluzione delle controversie tra il venditore e l’acquirente derivanti da un contratto di vendita.
8.5. Il Centro europeo dei consumatori della Repubblica Ceca, con sede legale in Štěpánská 567/15, 120 00 Praha 2, indirizzo internet: http://www.evropskyspotrebitel.cz, è il punto di contatto ai sensi del regolamento (UE) n. 524/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 maggio 2013 , relativo alla risoluzione delle controversie online dei consumatori e che modifica il regolamento (CE) n. 2006/2004 e la direttiva 2009/22/CE (regolamento sull’ODR per i consumatori)
8.6. Il venditore è autorizzato alla vendita della merce sulla base di una licenza professionale. L’ufficio competente per le licenze professionali è incaricato della vigilanza. La vigilanza nell’ambito della tutela dei dati personali è esercitata dall’Autorità garante per la tutela dei dati personali. La vigilanza sul rispetto degli obblighi previsti dalla legge n. 634/1992 Racc., sulla tutela del consumatore, e successive modifiche e integrazioni, è esercitata dall’Ispettorato ceco del commercio.
8.7. Con il presente l’acquirente si assume il rischio di un cambiamento delle circostanze ai sensi dell’articolo 1765, paragrafo 2, del codice civile.

9. TUTELA DEI DATI PERSONALI

9.1. Il venditore adempie tramite un documento speciale il proprio obbligo di informazione nei confronti dell’acquirente, ai sensi dell’articolo 13 del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati) (in appresso il “regolamento GDPR”), in relazione al trattamento dei dati personali dell’acquirente ai fini di esecuzione del contratto di vendita, ai fini di negoziazione del presente contratto e ai fini di adempimento degli obblighi di diritto pubblico del venditore.

10. INVIO DELLE COMUNICAZIONI COMMERCIALI E MEMORIZZAZIONE DEI COOKIE

10.1. In conformità con le disposizioni di cui all’articolo 7, paragrafo 2, della legge n. 480/2004. Racc., su alcuni servizi della società dell’informazione e sulla modifica di alcune leggi (legge su alcuni servizi della società dell’informazione), e successive modifiche e integrazioni, l’acquirente accetta che il venditore invii le comunicazioni commerciali all’indirizzo elettronico o al numero di telefono dell’acquirente. Il venditore adempie tramite un documento speciale il proprio obbligo di informazione nei confronti dell’acquirente, ai sensi dell’articolo 13 del regolamento GDPR in relazione al trattamento dei dati personali dell’acquirente ai fini di invio delle comunicazioni commerciali .
10.2. L'acquirente accetta la memorizzazione dei cosiddetti cookie sul suo computer. Nel caso in cui sia possibile effettuare l’acquisto sulle pagine web e adempiere gli obblighi del venditore derivanti dal contratto di vendita senza che abbia luogo la memorizzazione dei cosiddetti cookie sul computer dell’acquirente, l’acquirente può revocare in qualsiasi momento il consenso di cui alla frase precedente.

11. CORRISPONDENZA

11.1. Le comunicazioni possono essere inviate all’indirizzo elettronico dell’acquirente.

12. DISPOSIZIONI FINALI

12.1. Qualora il rapporto costituito dal presente contratto di vendita contempli un elemento internazionale (estero), le parti convengono che il rapporto sarà disciplinato dal diritto ceco. La scelta del diritto di cui alla frase precedente non priva l’acquirente, che sia un consumatore, della protezione garantitagli dalle disposizioni dell’ordinamento giuridico dal quale non è possibile derogare contrattualmente e che, in caso di mancanza della scelta del diritto verrebbero altrimenti applicate a norma delle disposizioni di cui all’articolo 6, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 593/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 giugno 2008 , sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattuali (Roma I).
12.2. Qualora una qualsiasi disposizione delle condizioni di vendita sia nulla oppure inefficace, o diventi tale, in luogo delle disposizioni nulle o inefficaci si applicano le disposizioni la cui ratio si avvicina maggiormente alla disposizione nulla. La nullità o l'inefficacia di una disposizione non pregiudica la validità delle restanti disposizioni.
12.3. Il venditore archivia il contratto di vendita, incluse le condizioni di vendita, in forma elettronica e non è accessibile.
12.4. Il modulo modello per il recesso dal contratto di vendita (Foglio di reclamo) è allegato alle condizioni di vendita.
12.5. Dati di contatto del venditore: indirizzo per la corrispondenza Packeta (Dagmara Vrtisova), ID 971 67 612, Via Giuseppe Garibaldi 12, 27058 Voghera (PV), indirizzo di posta elettronica info@abbigliamentodalavorobartos.it, telefono + 420 604 430 528 (comunicazioni solo in ceco).

Nové Strašecí, Repubblica Ceca,il 24.7.2018

ALLEGATI: Foglio di reclamo